Finalmente! Giustizia è stata fatta! M5S e Lega uniti nella battaglia !

“Complimenti a chi nel Movimento 5 Stelle non ha mai mollato su questa battaglia”, dice il ministro dello Sviluppo. Si sono battuti uniti  i capigruppo alla Camera e al Senato del M5S e della Lega e alla fine le pressioni hanno avuto i loro frutti !

“Finalmente arriva la presa d’atto da parte del presidente della Consob, Mario Nava, circa la sua incompatibilità tra il distacco dagli uffici tecnici della Commissione europea e la guida di una Autorithy nazionale come la Consob. Complimenti a chi nel Movimento 5 Stelle non ha mai mollato su questa battaglia”, dice il ministro dello Sviluppo,Luigi Di Maio.

Continua: “Adesso vi prometto che nomineremo un servitore dello stato e non della finanza internazionale. Volteremo pagina assicurando alla Consob un presidente che possa esercitare pienamente e liberamente il suo ruolo”.

A tal proposito ,la giornalista tedesca Petra Reski scrive:”Più che”vittima della politica”, direi vittima dell’avidità: Mario Nava, presidente della Consob, l’autorità INDIPENDENTE che vigila sui mercati finanziari, scelto dal governo Gentiloni, ha dovuto dimettersi per il suo clamoroso conflitto di interessi, essendo dirigente della Commissione europea e contemporaneamente presidente della Consob.”

Ancora la giornalista:”Nava rifiutava di mettersi in aspettativa e continuava non solo di incassare il suo lauto stipendio di dirigente della Commissione europea e quello del presidente della Consob, ma anche di fare un presidente della Consob che difendeva nello stesso tempo gli interessi della Commissione europea. Non bisogna essere populista per capire.”  In una nota Nava fa sapere:” Una decisione solo politica,non legale, a difesa degli interessi dell’Italia “

Il “gruppo” dei Benetton promette battaglia al Governo

Il gioco si fa duro! Il ministro Paolo Savona scrive a Bruxelles.