Chi è il signore in foto? Lo chiediamo a Marco Travaglio

Direttore Marco Travaglio ci rivolgiamo a lei, ci spieghi il motivo della scelta, ci illumini gentilmente. Inizialmente lo ammettiamo ci siamo cascati anche noi a leggerlo. Ora basta leggere il suo nome per andare oltre. Riportiamo questo pensiero dal web “Caro Travaglio, questo signore nell’immagine (l’altro non lo nomino, è tristemente noto ai più), é Andrea Viola, già consigliere comunale Pd di Tempio Pausania (paesino di 14mila anime nella Gallura) e oggi sedicente blogger che, in virtù di non meglio specificati meriti, scrive articoli con cadenza più o meno settimanale sul tuo Fatto Quotidiano.”

“A giudicare dai follower del suo profilo Facebook può contare su un indice di gradimento pari a quello di un cane in chiesa.Sua specialità : sparare a zero sul Governo, sui 5 Stelle e, segnatamente, su Luigi Di Maio, di cui in questi giorni con la sua forbita penna, delinea un profilo morale che non ha nulla da invidiare a quello di Al Capone. Segno tangibile della sua lucidissima mente. “

“E una domanda mi sorge spontanea: in virtù di quali meriti, di quale curriculum , di quale indice di consenso, offri la possibilità a questo triste personaggio di imbrattare il tuo quotidiano?
La mia non è la protesta di una grillina incazzata, so riconoscere, aldilà del mio mood politico, una penna di mestiere o, comunque, di valore, quand’anche contraria alla mia visione.”

“Nulla eccepisco sui vari blogger che ospiti sulle tue pagine che offrono una visione a 360 gradi del pensiero politico e onore a voi, che date voce anche ad articoli di noi sconosciuti lettori, quando colpiscono l’immaginario collettivo.  Ma questo signor Viola è proprio un #signornessuno, una mezza calzetta gravitante ai margini degli ambienti di sinistra che forse ne ignorano financo l’esistenza (foto ricordo a parte col bomba di Rignano che ogni piddino che si rispetti custodisce nel suo Cell).

“A questo signor nessuno stai dando la golosa opportunità di elevarsi dal suo standard di trombato a “blogger” del Fatto Quotidiano, quanta magnanimità! Quindi, venendo a noi, caro Travaglio, ti scrivo come tua affezionata lettrice ed abbonata, per favore, occhio a non abbassare il livello di qualità della tua informazione, mi dispiacerebbe.” (R. Labonia)

Una cittadina italiana scrive una commovente lettera a Luigi Di Maio

Luigi Di Maio ha finalmente firmato !