E’ la fine cara Camusso !

E’ da tempo che se ne parla ,dai tempi in cui il M5S si trovava all’opposizione e nonostante proponesse ,veniva sempre bocciato. Ora che si è al Governo, nessuno fermerà il Movimento. Per la Camusso e Company arriveranno tempi duri . “Nel decreto sul reddito di cittadinanza taglieremo anche le pensioni dei sindacalisti, la fine dell’inizio. Stiamo provando a far virare una petroliera, una grandissima nave che stava andando a schiantarsi contro gli scogli. Un po'”.

L’ha dichiarato il vicepremier Luigi Di Maio durante un comizio a Porto Torres (Sassari), dove col ministro per i Rapporti col parlamento Riccardo Fraccaro ha cominciato la sua visita in Sardegna a sostegno del candidato presidente della Regione per il M5S, Francesco Desogus, e di quello alle suppletive per la Camera nel collegio di Cagliari, Luca Caschili.

In Sardegna, ha stimato il leader politico del Movimento, saranno 226 mila i sardi che potranno essere inseriti nel programma del reddito di cittadinanza. “Non e’ che andare al governo significa aver sconfitto il sistema: il sistema e’ vive e vegeto e combatte contro di noi ogni giorno”, ha aggiunto Di Maio, rivolto ai simpatizzanti e cittadini riuniti in piazza Umberto I. “Senza il vostro sostegno non andiamo da nessuna parte in questa battaglia. Lo dico come governo e non come forza politica”. FONTE

“BASTA PRIVILEGI: TAGLIAMO LE PENSIONI D’ORO DEI SINDACALISTI! Nel decreto che contiene Reddito di Cittadinanza e Quota 100 ci sarà anche il taglio delle pensioni d’oro dei sindacalisti. Sono più di 30 anni che i lavoratori vedono i propri diritti calpestati.”

“Dov’erano i sindacati? Forse erano troppo impegnati a tutelare i propri privilegi. Lo avevamo promesso. Ogni ingiustizia sociale sarà cancellata. È arrivato il momento che i privilegiati inizino a pagare. Al contrario, chi è stato massacrato deve riavere indietro ciò che gli spetta” ✌  Manuel Tuzi M5S

E bravo Di Maio! Il Ministero fa decadere il permesso

Clamorosa rottura nel centrodestra