Il Presidente Mattarella ha dato il via !

Quello che aspettavamo da anni ha preso il via. “Con la firma del Capo dello Stato comincia una nuova era, in cui l’Italia dichiara guerra totale e senza quartiere alla corruzione. Per uno strano scherzo del destino, proprio oggi è stata presentata l’ultima ricerca dell’Eurispes sulla corruzione. E i risultati mostrano una istantanea impietosa: in ambito Ocse, l’Italia è il Paese con il più alto tasso di corruzione percepita. Il dato sfiora il 90 per cento. Il Presidente Mattarella ha promulgato la legge “Spazza corrotti”.

“Ma sono convinto che con la legge Spazzacorrotti abbiamo imboccato la giusta strada. Ora bisogna solo andare avanti. Grazie a tutti coloro che si sono spesi per questa legge, dedicata a tutti i cittadini onesti che ogni giorno si danno da fare. Questa è anche la loro vittoria! ” Di Alfonso Bonafede, Ministro della Giustizia

La  “Legge Spazza Corrotti” prevede una serie di nuove misure per contrastare la corruzione, come l’agente provocatore (una figura sotto copertura che dovrebbe provocare un funzionario ad accettare una tangente, per poi incastrarlo) e il Daspo, cioè l’interdizione a vita dai pubblici uffici e un’esclusione dai contratti con la pubblica amministrazione.

Il Daspo anticorrotti prevede una sanzione da 5 a 7 anni di interdizione dai pubblici uffici per i corruttori e il divieto di partecipare agli appalti della pubblica amministrazione per chi ha riveduto condanne fino a 2 anni. Per le pene superiori a 2 anni il divieto diventa a vita.Con il ddl viene inoltre eliminata la possibilità di restare anonimi per chi fa donazioni a partiti, fondazioni o altri organismi politici.

Inasprimento delle pene: Vengono inasprite le pene per il reato di corruzione impropria, che passano nei limiti minimi da uno a tre anni di carcere e nei massimi da sei a otto anni. Viene inoltre previsto un giro di vite sulla appropriazione indebita, prevedendo la reclusione da due a cinque anni e la multa da 1.000 a 3.000 euro.Stop alla prescrizione dopo il primo dal 2020.No a pene alternative per i corrotti. Restituzione delle somme ricevute e non di quelle promesse.Stretta sulle donazioni ai partiti e movimenti politici.Stretta sulle fondazioni. Stretta sui finanziamenti ai partiti da parte delle coop. E molto altro ancora. FONTE

Inammissibile ! Che figuraccia !

Chiamati a rapporto dal Ministro ! Si dovranno presentare al Mit ! Toninelli si fa sentire !