Ritorno di Di Battista in tv. Straordinario quello che ha detto! Ottime parole,avanti!

Uno straordinario Di Battista nella trasmissione di Andrea Scanzi “Accordi e Disaccordi” .Il guerriero del M5S è tornato attivissimo ,lo ha detto in diretta tv,senza peli sulla linqua,come è suo solito fare. Il  futuro di Alessandro nel M5s è combattere i poteri forti, “in primis i Benetton”, De Benedetti, le banche. “Oggi c’è la possibilita’ di portare avanti battaglie grandi purché si abbia il coraggio”. Per Di Battista, “è il momento di spingere l’acceleratore per il cambiamento, purché se ne abbia il coraggio”.

 Di Battista ha riferito che nei prossimi 4 mesi farà un tour in tutta Italia per incontrare gli attivisti e darà “l’anima”. Le battaglie sono quelle della modifica del codice di procedura civile per impedire che in caso di ipoteca la banca possa cacciare l’inquilino; il cambiamento della governance della Banca d’Italia; la divisione tra banche d’affari e commerciali e il congelamento degli emolumento dei banchieri.

“Prima di venire qua ho chieste queste garanzie le ho avute perché Luigi (Di Maio ndr) ci sta alla grande”. Il movimento deve continuare a comportarsi con lo stesso ardore di quando era opposizione, perché andare al governo non è il fine: “Luigi l’ha capito”, ha aggiunto spiegando che il rapporto con il vicepremier si è “cementato in questi anni ancora di piu'” per essere un “rapporto straordinario”.

Di Battista racconta di non aver incontrato il ministro dell’Interno e di avergli parlato un paio di volte al telefono su referendum costituzionale e di averlo incrociato in un dibattito. Poi ha difeso il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, “ministro bravissimo” e “brava persona”. E la Tav? “Non si deve fare: si deve fare la ferrovia Catania-Palermo e anche un bel treno alta velocità Roma-Matera. Queste sono le urgenze. I referendum lo chiedono i cittadini e non sarò mai contrario”, ma la Tav  non si deve fare e non si farà”.

“Non ho chiesto poltrone, non le voglio, ho un rapporto fraterno con Luigi”, ha aggiunto, spiegando che il Paese ha una possibilità di cambiamento e “bisogna spingere l’acceleratore in modo deciso” e “io darò una mano al governo”. FONTE  Grande Alessandro,forza!!! Ricordiamoci che siamo partati da 0 ,oggi siamo al Governo,si, è vero con un’altra forza politica,ma possiamo realizzare tanti punti del programma ,possiamo comunque cambiare tante cose. Non molliamo! Non facciamoci fregare dalle opposizioni,dalla stampa e dai poteri forti,che vogliono la nostra fine. Il potere è del popolo, il M5S ce lo ha messo in mano,non roviniamo tutto. Restiamo UNITI !!!!

Incredibile gesto dei 5Stelle ! Guardate cosa hanno fatto !

Il Premier Conte “scagionato” dalle accuse