Luigi Di Maio rimane fermo sulla pubblicità del gioco d’azzardo e…

Luigi Di Maio, ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico, è rimasto molto fermo sulla sua decisione di porre fine alle pubblicità sul gioco d’azzardo. È stato proprio lui a comunicarlo sul blog ufficiale del Movimento 5 Stelle.

Luigi Di Maio sulla questione ha scritto: “I lobbisti del gioco d’azzardo affiliati a Confindustria vorrebbero sedersi al tavolo con me per convincermi a tornare sui miei passi e non vietare la pubblicità al gioco dell’azzardo. Mi spiace per loro, ma non cambio idea.”, il vicepremier ha davvero preso la sua decisione con fermezza e non intende cambiarla.

Il vicepremier del Movimento 5 Stelle ha spiegato che vietare la pubblicità al gioco d’azzardo è un passo storico e di grande valore culturale. Ha anche aggiunto poi che è davvero convinto del fatto che la sua decisione non distruggerà il settore del gioco legale e che per quanto riguarda gli investimenti pubblicitari, invece, verranno semplicemente sostituiti da quelli di altre industrie, come è avvenuto quando è stata vietata la pubblicità al tabacco.

Luigi Di Maio ha anche spiegato che per quanto riguarda il tavolo, lui è disponibile ma soltanto ad una condizione, ovvero a patto che assieme a lui ci siano anche tutte le associazioni contrarie alle slot, tutti i famigliari delle vittime del gioco d’azzardo e tutti gli altri comitati che a vario titolo combattono questa piaga.

Luigi Di Maio ha concluso poi scrivendo: “Così capiranno anche loro perché un provvedimento di questo tipo sia assolutamente necessario. Per me vengono prima i cittadini e la loro qualità di vita.” Una grande decisione quella presa dal vicepremier pentastellato.

Fonte: https://www.ilblogdellestelle.it/m/2018/07/le_lobby_del_gioco_dazzardo_si_mettano_lanimo_in_pace_non_cambiamo_idea.html

Di Battista: “Salvini togli la scorta a Vespa e alla Boschi”…

“Risolto il mistero della Lega sui 49 milioni: non sarebbero mai esistiti “