Scoop ! Aperta nuova indagine dalla Procura su Berlusconi

Riabilitato e di nuovo sotto attacco. Silvio Berlusconi finisce di nuovo nel mirino delle Procure. Stavolta sono i magistrati di Roma a voler indagare sulla sentenza del Consiglio di Stato sul caso Mediolanum-Fininvest del 3 marzo 2016, che permise al Cav di non cedere le sue quote, detenute da Fininvest, della banca di Ennio Doris.

Quel verdetto aveva ribaltato una precedente sentenza del Tar che lo obbligava a vendere il 20% delle azioni detenute (per scendere al 9,9%) dopo aver perso i requisiti di onorabilità a causa della condanna a 4 anni per frode fiscale sui diritti Mediaset.

Un bell’ inghippo che ora, scrive Repubblica, rischia di riaprirsi clamorosamente proprio all’ indomani della riabilitazione ricevuta su quella stessa condanna per frode. Il fascicolo aperto dai pm romani, spiega il quotidiano, è ad oggi a modello 45, cioè senza ipotesi di reato né indagati. Ma un’ inchiesta comunque è stata avviata: a insospettire gli inquirenti degli scritti ritrovati in casa di Renato Mazzochi, ex funzionario di Palazzo Chigi, indagato per riciclaggio.

In quei foglietti ci sarebbero passaggi dal contenuto “estremamente simile al verdetto emesso dai giudici amministrativi di palazzo Spada a favore di Berlusconi”. L’ ipotesi, per ora non confermata, è che quei biglietti dovessero essere recapitati a palazzo Spada. Fonte:www.dagospia.com

Un personaggio come B. se iniziano ad indagare,non basterebbe una vita per fare chiarezza su tutto. Il problema è che la fa sempre ,o quasi,franca.Fin quando con il potere e i soldi si compra tutto,ma non sarà più così,speriamo nella rivoluzione culturale che sta iniziando e siamo fiduciosi tornerà di moda l’onestà.

Gravissimi insulti dalla stampa estera a Di Maio e Salvini

Pronto il piano B del Presidente Mattarella