Ultim’ora ! Dichiarazioni di M5S e Lega

“Mi dicono dal tavolo del contratto che sono quasi arrivati alla fine, ovviamente dobbiamo sistemare le questioni dirimenti”. Così Luigi Di Maio sul contratto di governo sul programma, arrivando alla Camera dei deputati.

Il capo politico M5s ha invece tagliato corto sull’ euro, dopo le smentite sull’ uscita dalla moneta unica (dopo la pubblicazione della prima bozza di programma) e le parole successive di Beppe Grillo sul referendum consultivo: “Vedrete quale sarà la sintesi politica”, ha replicato Di Maio. Sui nomi, invece, ancora silenzio: “Possibile staffetta? Sulle soluzioni dei nomi stiamo ancora discutendo”. In merito allo spread, invece, Di Maio ha spiegato: “Non sono preoccupato”. Fonte:www.ilfattoquotidiano.it

“Sono felice, si ragiona non sui nomi ma solo sul futuro dell’Italia e si ragiona con il M5s in maniera corretta e costruttiva e positiva”. Lo ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, in diretta su Facebook, in merito alla. Che in uno dei passaggi puntualizza: “Salvini premier sarebbe per me l’onore più grande del mondo. Se avessi la certezza che andando al governo, anche non da premier, di poter fare cose utili per il Paese, mi metto in gioco e se serve faccio anche un passo di lato”. Poi di nuovo l’attacco agli eurocrati: “Lo spread sale? I soliti giochini della finanza, vuol dire che stiamo facendo bene…” Fonte:www.ilfattoquotidiano.it

Danilo Toninelli, capogruppo M5s,  intercettato all’ ingresso dei gruppi si definisce “ottimista per natura”: “Siamo molto fiduciosi. Lavoriamo costantemente giorno e notte e rileggiamo riga per riga per non commettere errori. Potrebbe essere un giorno importante. Fra oggi e domani si potrebbe chiudere. Vi sono alcuni nodi da sciogliere fra Di Maio e Salvini e se verranno sciolti si parte.

Premier? Prima il contratto, che ha un valore solo quando avrà la firma delle parti. Di contratto si parlerà comunque quando sarà concluso. Servono quatto o cinque punti. L’ ipotesi staffetta Lega-M5S? Ne parleremo con il Presidente della Repubblica. Europa? Il M5s e la Lega non devono preoccupare l’ Unione Europea. Le idee sono favorevoli all’ Europa stessa. Se riusciamo a metterle in campo è solo un vantaggio anche per loro”. Fonte:www.ilfattoquotidiano.it

Lettera al Financial Times

Mattarella ” frena ” l’entusiasmo di Di Maio e Salvini